Sicurezza in Rete

BPLazio phishingSICUREZZA PER L’UTILIZZO DEI PRODOTTI BPLAZIO ONLINE

 

ATTENTI AL PHISHING
In alcuni periodi dell’anno, soprattutto in prossimità delle feste come Natale e Pasqua o della partenza per le vacanze estive, si verificano tentativi di truffe via internet tra le quali la più diffusa è quella che in gergo informatico viene chiamata “phishing” (furto di identità). Con essa vengono acquisiti i dati generali e l’identità digitale degli utenti.
La modalità con cui si concretizza questa truffa online è molto semplice e consiste nel ricevere una email contraffatta, che sembra provenire dalla banca perché riproduce il nome, la grafica, il logo e il layout tipico dei servizi bancari, e spinge l’utente, ad esempio con una richiesta di verifica dati o con il download di qualche aggiornamento, a digitare i propri codici di accesso al conto corrente (es. username e/o password), ovvero fornire informazioni personali.
Queste attività sono illegali e sono utilizzate per ottenere come detto l’accesso a informazioni personali o riservate con la finalità del furto di identità.
Al fine di mitigare i rischi connessi al fenomeno del phishing, la Banca Popolare del Lazio ha implementato il sistema di autenticazione forte dell’utente attraverso, ad esempio, l’utilizzo del dispositivo Token.

 

BPLazio TokenRICORDA
Banca Popolare del Lazio non ti chiederà mai attraverso mail o contatti telefonici, dati di accesso personali come password, numero di carta di credito o di conto corrente, né tantomeno la loro modifica in caso di scadenza della password.
Le comunicazioni della Banca, anche quelle relative all’uso corretto e sicuro del servizio internet banking vengono fornite nell’area riservata del rapporto web (Comunicazioni), ovvero, nei casi in cui i clienti abbiano abilitati i relativi servizi, mediante posta elettronica certificata (PEC) o servizio di SMS Alert.
Se temi di essere stato vittima di una frode, inviaci immediatamente una segnalazione all’indirizzo ufficio.reclami@pec.bplazio.it, allegando l’email sospetta.

 

COME INDIVIDUARE IL TENTATIVO DI FRODE
Molti messaggi sono facilmente riconoscibili perché evidentemente contraffatti e presentano delle caratteristiche comuni:

  • generalmente non sono personalizzati, hanno un contenuto generico di richiesta informazioni per un motivo non specificato quale ad esempio: smarrimento, scadenza, problemi tecnici
  • spesso sono minacciosi, cioè intimano la sospensione dell’account se l’utente non risponde o non compie l’azione richiesta
  • riportano contenuti in italiano sgrammaticato

 

COME DIFENDERSI

  • Attiva in internet banking il pacchetto SMS Alert Sicurezza per ricevere un messaggio sul tuo smartphone ogni volta che effettui un accesso sul tuo rapporto, un bonifico Italia o estero Area SEPA, un bonifico Mybank, il pagamento di un bollettino postale o una ricarica telefonica. L’attivazione del pacchetto SMS Alert Sicurezza può essere eseguita accedendo al menu “Altri Servizi”, scelta “Alert”, procedendo a configurare quelle di interesse
  • Non rispondere direttamente all’email sospetta ma contatta la tua filiale negli orari di sportello oppure chiama il servizio Help Desk al numero 800 119678
  • Non cliccare sui link presenti nel messaggio perché potresti ritrovarti su un sito contraffatto che è difficile distinguere dall’originale
  • In caso di manutenzioni straordinarie o di indisponibilità dei servizi di Intenet Banking, chiama il numero di assistenza Help Desk 800 119678 e non cliccare su link opzionali proposti
  • La Banca Popolare del Lazio non chiede mai l’inserimento contemporaneo dei dati personali (Codice Cliente e PIN) e del Codice OTP
  • Se improvvisamente cambia la modalità attraverso cui sei abituato ad accedere al tuo servizio di Internet banking (es. un pop-up cioè una finestra più piccola rispetto a quella originale), non inserire i tuoi codici personali. Ogni variazione alle modalità di accesso ai nostri servizi on line, ti verrà sempre comunicata in anticipo
  • Accedi al sito internet della Banca digitando l’indirizzo www.bplazio.it nello spazio predisposto del tuo navigatore (browser) e da lì accedi alla sezione dedicata cliccando sull’apposito link
  • Evita il “salvataggio automatico” delle tue password quando navighi in rete
  • Verifica sempre, dopo aver inserito il tuo Numero Cliente e PIN, che l’indirizzo nella barra di navigazione del tuo browser sia un sottodominio di https://www.banking4you.it/fec/. Al riguardo, la sigla “https://” (solitamente accompagnata da un lucchetto chiuso o da una scritta in verde) indica l’utilizzo di un protocollo di cifratura dei dati trasmessi durante la connessione che garantisce una maggiore sicurezza nelle transazioni
  • Non salvare l’indirizzo dell’Area riservata all’interno del menù “Preferiti” del tuo browser, potrebbe essere intercettato da virus presenti sul tuo computer
  • Aggiorna di frequente il tuo programma Antivirus e utilizza dispositivi di filtraggio affidabili (Firewall)

 

BPLazio certificato

Di seguito inoltre, è possibile consultare il PDF dettagliato relativo alla sicurezza.

Documento “Navigare in sicurezza”

 

MONETA ELETTRONICA: 10 REGOLE D’ORO PER LA SICUREZZA

Scarica l'avviso

L’utilizzo della moneta elettronica (Bancomat, Carte di Credito, transizioni on line…) è comodo, semplice e pratico. Ci sono però delle regole di attenzione e prudenza da seguire per un utilizzo sicuro e tranquillo ed evitare così rischi di clonazione, manomissione o raggiri.

 

Le dieci regole d’oro per l’uso prudente della moneta elettronica:

  1. Duplicare e conservare copia di tutti i documenti personali, compresi gli estremi delle Carte, password e documenti che attestano eventuale proprietà. Sarà utile in caso di denuncia per furto o smarrimento;
  2. Conservare con cura le Carte, tenerle lontano da fonti magnetiche ed elementi metallici per evitare la loro smagnetizzazione. Attenzione a non graffiare la banda magnetica;
  3. Non conservare il PIN insieme alle Carte e conservare i numeri telefonici utili per effettuare il blocco della Carta in caso di furto o smarrimento;
  4. Conservare fatture, ricevute fiscali e contratti degli acquisti on-line. Risulterà utile in caso di qualsiasi contestazione;
  5. Chiedere sempre l’identità del proprio interlocutore ed evitare di fornire il numero della propria Carta ad interlocutori telefonici e via internet;
  6. Controllare sempre gli estratti conto forniti dalla società di gestione della Carta;
  7. Non lasciare incustoditi e non cestinare copie contabili di pagamento e prelievi ancora leggibili;
  8. Denunciare immediatamente il furto o lo smarrimento di Carte, libretti degli assegni e della pensione o di tutti quei documenti che possono essere facilmente contraffatti ed utilizzati in maniera illegale;
  9. Avvalersi di forme assicurative, depositi di sicurezza e qualsiasi altro mezzo utile a diminuire il pericolo o il danno derivante dall’iniziativa di maleintenzionati;
  10. In caso di viaggio all’estero effettuare pagamenti con Carte di credito prepagate che permettono di spendere esclusivamente il denaro presente al momento nella Carta.

 

Di seguito è possibile consultare il documento in formato PDF

Sicurezza Moneta Elettronica