Formalità per l’ammissione a Socio

Possono essere ammesse a socio le persone fisiche, con esclusione degli interdetti, gli inabilitati, i falliti che non abbiano ottenuto sentenza di riabilitazione e coloro che abbiano riportato condanne che comportino interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici o l’incapacità ad esercitare uffici direttivi.
Possono inoltre far parte della Società le persone giuridiche, le società di ogni tipo, i consorzi e gli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari.
Chi intende diventare socio deve esibire al Consiglio di Amministrazione il certificato di partecipazione al sistema di gestione accentrata e presentare al Consiglio stesso una domanda scritta contenente, oltre all’indicazione del numero di azioni acquistate per sottoscrizione o cessione, le generalità, il domicilio ed ogni altra informazione e/o dichiarazione dovuta per legge o per Statuto o richieste dalla Società in via generale.
Il numero minimo di azioni necessario ai fini dell’ammissione a soci è di 500 azioni; è tuttavia in facoltà del Consiglio di Amministrazione di deliberare annualmente la riduzione di detto limite fino al massimo dell’80% a favore di particolari categorie.
 L’azionista, sino a quando non abbia raggiunto il limite minimo di azioni per l’ammissione a socio, eventualmente ridotto a norma del comma precedente, e sino a quando non abbia richiesto ed ottenuto l’ammissione a socio, può esercitare solo i diritti aventi contenuto patrimoniale.

l Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 21 gennaio 2021, con verbale nr. 647, esercitando la detta facoltà, ha deliberato di ridurre il numero minimo delle azioni ai fini dell’ammissione a n. 100 per soggetti appartenenti alle seguenti categorie e che abbiano uno sperimentato e consolidato rapporto con le Banche del Gruppo:

  • dipendenti delle banche del gruppo con grado minimo di quadro direttivo
  • dipendenti pubblici e privati clienti della Banca
  • artigiani
  • coltivatori diretti
  • commercianti al dettaglio
  • studenti
  • casalinghe
  • pensionati
  • piccoli imprenditori
 
Il Consiglio di Amministrazione decide sull’accoglimento o sul rigetto della domanda di ammissione a socio.
La qualità di socio si acquista dopo l’iscrizione nel libro soci, adempiute le formalità prescritte.
La cessione da parte del socio dell’intera partecipazione così come la cessione che riduca il possesso azionario al di sotto di n.100 azioni, comunque rilevata dalla Società, comportano la perdita della qualità di socio, fermi restando tutti i diritti patrimoniali.
La modulistica per la presentazione della domanda di ammissione a socio è scaricabile dalla sezione Investor RelationsAzioni BPL e una volta compilata, andrà trasmessa in plico chiuso presso la sede sociale al seguente indirizzo: Banca Popolare del Lazio – Ufficio Soci, via Martiri delle Fosse Ardeatine n.9, Velletri CAP 00049, ovvero a mezzo pec o mail all’indirizzo dg.bplazio@legalmail.it.
In alternativa detta domanda potrà essere richiesta presso la filiale dove è instaurato il rapporto e il conto di deposito delle azioni. La Direzione della filiale è a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.
Contattaci