Storia di una comunità e di una Banca territoriale e di Vicinato

  • 1904

    La nostra Banca nasce all’inizio del secolo nell’ambito del Ricreatorio cattolico “Silvio Pellico” di Velletri e si denomina “Cassa Agricola Operaia”. La neo-costituita Cassa ha un rapido sviluppo e beneficia anche del sostegno di lire 1.000 da parte del Santo Padre. Il gesto munifico del Papa induce gli Amministratori della Cassa a denominarla “Cassa Pio X” in segno di riconoscenza.

  • 1937

    Viene cambiata la denominazione della Banca in “Banca Cooperativa Pio X”. La Banca approda quindi nella grande famiglia delle Banche Popolari. Le Banche Popolari nascono nella seconda metà del XIX secolo, con la fondazione della prima Banca Popolare a Lodi nel 1864, sul modello della Volksbank tedesca, introdotto in Italia da Luigi Luzzatti. Grazie al caratteristico assetto cooperativo e alla particolare attenzione rivolta alla piccola imprenditoria e alle famiglie, le Banche Popolari conoscono un successo immediato conquistando nell’arco di pochi anni un quarto del mercato creditizio italiano.

  • 1943

    Il 22 gennaio la sede della Banca viene distrutta nel bombardamento di Velletri. Le sostanze finanziarie vengono trasferite a Roma per continuare l’attività.

  • 1950

    Passato il periodo bellico la Banca torna a Velletri e assorbe alcune Casse Rurali dei paesi vicini. Viene avviato un processo di crescita territoriale sfruttando la ricostruzione del dopoguerra.

  • 1984

    Viene inaugurata la nuova Sede legale e Direzione Generale di Via Martiri delle Fosse Ardeatine, attuale Sede della Banca.

  • 1994

    Viene fatta una fusione tra la Banca Popolare Pio X e la Banca Popolare di Terracina. Nasce così la Banca Popolare del Lazio che si pone l’obiettivo di implementare la rete operativa nell’intera regione, e di diventare quindi punto di riferimento per le famiglie e le PMI laziali

  • 2004

    Si celebra il Centenario della nascita della Banca (1904 – 2004) e viene inaugurata la prima filiale ad Anagni nel Frusinate.

  • 2009

    Nel mese di marzo la Banca si aggiudica il premio “Creatori di Valore” nell’ambito del Milano Finanza Global Awards 2009” assegnato alle banche che nelle rispettive regioni di appartenenza hanno realizzato le migliori performance patrimoniali e di efficienza. Nel mese di aprile l’Assemblea dei Soci approva il nuovo Statuto della Banca che recepisce le modifiche richieste dall’Autorità di Vigilanza in tema di governance e, nel mese di giugno, il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Governo Societario che disciplina il funzionamento della struttura di governance prevista dal nuovo Statuto.

  • 2014

    La Banca festeggia 110 anni di vita e 20 anni di Popolare del Lazio, suggellando nella storia la metamorfosi di una piccola cooperativa che diventa la più grande Banca Popolare del Lazio

  • 2015

    Nel gennaio 2015 viene approvato il Decreto Legge 3/2015, successivamente convertito in legge 33/2015 che obbliga le banche popolari con un attivo di bilancio superiore ad 8 miliardi di euro, alla trasformazione in società per azioni, con conseguente cambiamento del loro regime giuridico. Per effetto di tale decreto, la Banca Popolare del Lazio, viene ad essere ricompresa tra le prime dieci banche popolari, a livello nazionale, che conservano lo status giuridico di banche popolari su base cooperativa.

  • 2020

    Banca Popolare del Lazio diventa Gruppo Bancario. Dopo aver acquisito una partecipazione di controllo nel capitale sociale (pari al 92,5%) di Banca Sviluppo Tuscia SPA.

  • 2021

    Nasce Blu Banca. Banca Sviluppo Tuscia cambia denominazione in Blu Banca ed acquisisce un ramo di azienda della Capogruppo con la cessione di 51 sportelli di Banca Popolare del Lazio nel nuovo soggetto bancario. Il conferimento si inserisce in un più ampio progetto di riconfigurazione del Gruppo con forte valenza industriale, finalizzato da un lato alla creazione di un polo bancario cooperativo, salvaguardando il legame col territorio, e dall’altro alla creazione di un veicolo societario sotto forma di società per azioni, Blu Banca, che vuole essere una banca innovativa e aperta al mercato.

  • 2022

    Il Gruppo Banca Popolare del Lazio esce dai suoi confini regionali. Il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare Valconca S.p.A. di Morciano di Romagna, ha valutato positivamente, l’offerta vincolante, del Gruppo Banca Popolare Lazio per un’operazione di integrazione da realizzarsi attraverso la fusione per incorporazione di Banca Popolare Valconca nella controllata Blu Banca. L’operazione si inserisce nell’orientamento strategico del Gruppo, finalizzato alla creazione di un polo bancario cooperativo, salvaguardando il fondamentale legame con i territori di insediamento Lazio, Marche e Romagna. I dettagli dell’Operazione sono rimandati ad un apposito accordo quadro, da perfezionarsi entro la data del 25 giugno 2022

Contattaci