Bilancio Sociale

Gentili Stakeholder,
siamo giunti alla dodicesima edizione del Bilancio Sociale, verifiando con piacere un crescente gradimento verso questo documento che vuole rappresentare un momento di comunicazione e condivisione delle attività della Banca Popolare del Lazio in ottica di sostenibilità economica e sociale. La storia della Banca nasce sui valori del cooperativismo, della solidarietà e della responsabilità sociale rivolta ai luoghi in cui la stessa ha operato negli anni, favorendone la crescita dell’economia e del benessere generale.

Essere una banca popolare signifia, oggi come ieri, avere l’obiettivo di essere la “banca di riferimento” per la Comunità, sostenere le famiglie e la clientela retail nonché le piccole e medie imprese, attraverso l’offrta di servizi, prodotti bancari e fianziari per le loro esigenze reali. La Banca continua a proporre lo stesso modello di servizio alla clientela, ritenendolo ancora valido, seppur suscettibile di alcuni ammodernamenti dettati dall’avanzamento tecnologico e dalle logiche dell’economica digitale, che viene accolta con naturalezza dalla nuova generazione ed anche dal resto della clientela, che ne apprezza vantaggi ed effienza.

Questa premessa ci induce a sentire maggiormente l’esigenza di redigere il Bilancio Sociale, in quanto necessario per non disperdere il senso della nostra operatività capillare sul territorio e fializzato a comunicare le modalità di esercizio della responsabilità sociale nei confronti dei nostri Stakeholder.
L’esercizio appena concluso è stato caratterizzato da perduranti diffiltà economiche ed operative, anche se possiamo intravedere qualche piccolo segnale di miglioramento che ci dà la determinazione necessaria per proseguire sulla via della crescita, ponendo al centro dei nostri interessi principalmente i Soci, i Clienti ed i Dipendenti. Nonostante le criticità Lettera agli Stakeholder operative determinate da una ripresa economica debole e incerta, con i tassi d’interesse attestati su valori mai storicamente così bassi, la Banca Popolare del Lazio è riuscita a garantire un risultato economico stabile e soddisfacente, in linea con gli anni precedenti.
La Banca ha quindi dimostrato ancora una volta di saper gestire responsabilmente la sua dimensione economico-patrimoniale, ma anche il suo impegno sociale ed ambientale, attraverso l’offrta di prodotti specifii per favorire categorie di clientela particolarmente colpita dalla crisi o in maggior diffiltà, ovvero con prodotti rivolti alla tutela dell’ambiente.

Prosegue altresì l’impegno formativo e di valorizzazione nei confronti delle proprie Risorse Umane, destinatarie di una serie di iniziative che denotano attenzione e desiderio di creare un gruppo coeso, capace di mantenere posizioni, performance e motivazione personale. In aggiunta a tutto ciò, va anche considerato lo sforzo che la Banca sta compiendo nel realizzare un adeguamento della propria governance, necessario ed importante, per adeguarsi alle richieste provenienti dalle maggiori Autorità internazionali in ambito bancario.
Concludiamo, formulando l’auspicio che la Banca Popolare del Lazio possa, con la Fiducia di tutti i suoi Stakeholder e forte della sua solidità patrimoniale, conseguita attraverso una lungimirante e prudente gestione del capitale e del risparmio, continuare a rinnovarsi e a traguardare obiettivi di crescita, restando ancora un polo di riferimento per l’intera regione.

Il Direttore Generale
Massimo Lucidi

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione
Renato Mastrostefano